Home|Libreria|L'Istrice|TheWebParkSpeaker'sCorner

ExLibris - i Libri su Misura

Volumi Simonelli Editore che non troverai in libreria ma che vengono stampati soltanto per te, "su Misura" per te, e che giungono a casa tua trenta giorni dopo che li hai acquistati pagandoli con Carta di Credito attraverso Banca Antonveneta o con versamento su C/CPostale o con Bonifico Bancario.

Per questo titolo è disponibile un ebook gratuito da scaricare con un assaggio di lettura.
Scarica ebook

J.R.R. Tolkien: Ubi Maior, Minor Cessat
Isbn: 978-88-7647-030-1
Genere: Letteratura-Saggi
Autore:
Roberto Di Scala
Editore: Simonelli Editore
Pagine: 112

Descrizione:
Il successo della trilogia cinematografica diretta da Peter Jackson sul "Lord of the Rings" ha fatto sì che in molti scoprissero, o riscoprissero, le opere di Tolkien. Spesse volte, però, la conoscenza (o scoperta, o riscoperta) di Tolkien si ferma alle opere più conosciute, ai titoli più noti e letti e cioè "The Hobbit" (1937), "The Lord of the Rings" (1954-55) e "The Silmarillion" (1977, postumo). Non in pochi ignorano che Tolkien scrisse molte altre opere, sia in prosa, sia in poesia, sia di critica letteraria.
La produzione minore sembra oggetto di uno studio critico non proprio costante e approfondito, quasi la reverenza che muovono le opere maggiori fosse un ostacolo psicologicamente insormontabile. Invece, in molte delle opere meno conosciute si nascondono i germogli dell'intera produzione narrativa di Tolkien, come "The Lay of the Children of Húrin", componimento poetico giovanile risalente al 1918, in cui i personaggi presentati si ritrovano protagonisti di vicende successive narrate nel "Silmarillion" ed evocate nelle pagine dello "Hobbit" e del "Lord of the Rings".
In "Leaf by Niggle" un Tolkien più maturo, ma non per questo meno oppresso da dubbi e angosciosi interrogativi, trovò il modo di giustificare quanto andava scrivendo negli anni a ridosso del secondo conflitto mondiale. Tutta la vicenda letteraria di Tolkien si sarebbe arenata se egli non fosse riuscito a trovare una spiegazione e una ragione al contempo per la sua stessa attività di scrittore.
Sia nel "Lay", sia in "Leaf by Niggle", v'è sempre un minor che si ritrae laddove si presenti un maior. Nel caso del lai, il minor è Túrin il quale, travolto da un fato avverso suo maior, soccomberà sotto il peso degli accadimenti.
In "Leaf by Niggle" è Niggle il minor che dovrà arrendersi ad avvenimenti più grandi di lui. Al più grande di tutti, la morte, egli non tanto si arrenderà, quanto si adeguerà, benché malvolentieri, per sottoporsi a un successivo processo di rigenerazione spirituale.
Esiste, infine, un altro minor che gioca un ruolo fondamentale nelle vicende del macrotesto tolkieniano. È Gollum, figura quasi accidentale nello Hobbit e di fondamentale importanza nel Lord of the Rings. In lui si concentrano gli aspetti di Túrin che tenta di ribellarsi al fato e di Niggle che cerca di migliorarsi con perseveranza.
Nel presente volume si cerca di dare voce critica, dunque, alla produzione minor che, troppo spesso, recede di fronte alla produzione maior di Tolkien. I saggi qui raccolti sono un primo tentativo di esplorare parte del vasto corpus meno noto dello scrittore, un segnale affinché questa messe di materiale non vada persa, nascosta nei recessi di un'attenzione tutta rivolta ai romanzi maggiori.

* * *

The success of the "Lord of the Rings" movie trilogy by Peter Jackson had many people to discover (or re-discover) Tolkien's works. Often, though, the knowledge (or discovery, or re-discovery) of Tolkien people possess encompass only the best known books such as "The Hobbit" (1937), "The Lord of the Rings" (1954-55) and "The Silmarillion" (1977, published posthumously). As a matter of fact, Tolkien wrote a great deal more, both poetry and prose, and literary criticism as well. But this fact is unknown to many.
His minor works seems to be the object of unsteady critical interest, as if the awe the major works inspire were a psychological wall hard to pull down. The less known works, though, comprise the first gems of Tolkien's whole narrative production. This is the case of "The Lay of the Children of Húrin", a poem Tolkien composed in 1918 when he was a very young boy and whose characters are the protagonists of vicissitudes retold in the later "Silmarillion" and evoked by "The Hobbit" and "The Lord of the Rings".
In "Leaf by Niggle" Tolkien writes as a more aware man, still grieved with doubts and anxiety a man, though, able to justify what he was writing over the sorrow-laden years of the Second World-War. The entire literary enterprise by Tolkien would have collapsed if he hadn't been able to find a reason for his writing.
Both the "Lay" and "Leaf by Niggle" feature a minor character who steps aside when a maior (a major) one takes the stage. In the case of the Lay, Túrin is the minor who will eventually surrender to the events laid out for him by fate, his maior.
In "Leaf by Niggle", Niggle himself is the minor who will have to surrender to events greater than himself. He won't surrender to death, the greatest of all he will adapt his ways and means to it, if not willingly, in order to undergo a process of spiritual regeneration.
There exists another minor character who plays a basic role in the events which unfold throughout all Tolkien's works. It is Gollum, almost a marginal figure in The Hobbit who becomes a fundamental protagonist in "The Lord of the Rings". Gollum represents both Túrin's struggle against fate and Niggle's efforts to become a better self.
"Ubi Maior, Minor Cessat" is intended to be a critical instrument to highlight some critical aspects of Tolkien's minor works which have been so far overshadowed by his maior production. The volume is the first attempt at exploring a small portion of the large, less widely-known number of Tolkien's works.

Acquista una
Copia Ex Libris

€ 22,00
Inserisci nel box qui sotto il numero di copie che desideri e clicca su aggiungi al carrello per avviare la procedura di acquisto: appena hai pagato parte l'ordine di stampa del tuo volume.

N. copie:  
Vuoi acquistare l'Ex Libris per regalarlo? Subito dopo aver pagato invia per e-mail ad ed@ebooksitalia.com la copia del tuo ordine indicando nome, cognome e indirizzo della persona alla quale vuoi che sia inviato.

Che cos'è un Ex Libris?

Torna al Catalogo degli ExLibris