L'ISTRICE
Quando le notizie pungono


Le Rubriche


 
Sommario
Libri
SeBook
Ex Libris
Dialettando.com
Home Page Simonel
The Web Park Speaker's Corner
   
 
Day by Day Pensieri quasi quotidiani ad alta voce -
 
Il più "antico" Blog della Rete: dal maggio 1996...
di Luciano Simonelli
[Non mi conosci? Clicca sul mio nome per sapere chi sono]

"Lettera ad un Amico della Terra di Mezzo" di Franco Manni >>
Vuoi essere originale?
Regala e Regalati un eBook:
È semplice, economico
e
arriva subito sul computer.
 In SeBook: Diario del Novecento - Dieci giornalisti e un Editore - Dentro la Danza - 100 Miliardi di Dollari - I Sette Occhi della Vita
«Ho sempre amato la vita. Chi ama la vita non riesce mai ad adeguarsi, subire, farsi comandare. Chi ama la vita è sempre con il fucile alla finestra per difendere la vita. Un essere umano che si adegua, che subisce, che si fa comandare, non è un essere umano»
Oriana Fallaci
 (da un'intervista del 1979, di Luciano Simonelli, approvata dalla scrittrice).

Per leggere il Day by Day di ieri clicca qui >>>



Se hai un collegamento veloce ADSL clicca sulla freccia e guarda la VideoConversazione su "Una Canzone al Giorno" di Franco Gàbici

Se hai un collegamento veloce ADSL clicca sulla freccia e guarda la VideoConversazione su:Scrivere o leggere?


Se hai un collegamento veloce ADSL clicca sulla freccia e guarda la VideoConversazione sui Libri in Anastatica Digitale


Se hai un collegamento veloce ADSL clicca sulla freccia e guarda la VideoConversazione sulla MERITOCRAZIA

Se hai un collegamento veloce ADSL clicca sulla freccia e guarda la VideoConversazione sui primi 12 volumi di Proverbi&Modi di Dire nella Altre Lingue d'Italia


Che brutta Italia culturale,
caro Giulio Nascimbeni...

  No, non mi è piaciuto affatto il silenzio e, diciamolo pure, l'indifferenza con cui è volata via la morte di Giulio Nascimbeni.
  A quanto mi risulta nessun telegiornale ne ha dato notizia, meno che mai le radio, il Corriere della Sera se l'è cavata con un taglio basso di tre striminzite colonne di Silvio Bertoldi nelle pagine della cultura e il Sole 24 Ore con una mezza colonna firmata da Riccardo Chiaberge con ricordi di circostanza, dopo aver puntualizzato come lui aveva fatto la "staffetta" con Giulio Nascimbeni alla direzione delle pagine culturali del Corriere della Sera.
  Ah, che finezza!
  Prima di dare al defunto del Maestro meglio precisare che anche chi ricorda aveva occupato il suo medesimo ruolo sulle pagine dello stesso giornale...
  Ah, che finezza e che tristezza!
  Certo che, se ad Oriana Fallaci, Indro Montanelli, Enzo Biagi il Corriere della Sera ha dedicato varie pagine, un po' di buongusto e di onestà intellettuale da parte del quotidiano di via Solferino avrebbe voluto che almeno una pagina del quotidiano venisse dedicata a Giulio Nascimbeni.
  Che ne dicono Paolo Di Stefano, Dario Fertilio e lo stesso direttore Paolo Mieli?
  Ma forse è stato meglio che venissero dati questo schiaffo e questa offesa a chi ha cercato di far tornare le pagine della cultura del Corriere della Sera ai livelli a cui li aveva portati Enrico Emanuelli: opera certamente improba vista l'arroganza di troppa non cultura neogiornalistica -.
  Sì, è stato meglio perché magari quella pagina a lui dedicata sarebbe stata riempita con gli scritti inutili e d'occasione di chi non lo conosceva o voleva mascherare l'ammirazione per un maestro con la consueta "generosità" di chi non voleva ammettere di dovergli qualcosa.
  Io sono grato a Giulio Nascimbeni di avermi avviato lungo questa maledetta strada che è quella dei libri.
  Intendiamoci lui ha svolto nei miei confronti la parte migliore, mi ha guidato per mano lungo la strada della critica letteraria, tutto il resto me lo sono fatto con le mie mani ovvero quello di passare dalla critica all'editoria, ad aver, pensate, l'arroganza (sì, qualche mio amico/amica ha proprio definito così la mia scelta!) di rischiare tutto della mia esistenza per coronare il sogno di essere un editore.
  L'ho scritto ed anche detto più volte che, nonostante tutto, un pizzico di fortuna l'ho avuto.
  E' stato appunto in quel'aprile del 1970 di essere chiamato da Guglielmo Zucconi a lavorare da cucciolo ovvero da praticante giornalista alla Domenica del Corriere che lui allora dirigeva e della quale erano vicedirettori Giulio Nascimbeni e Franco Nasi mentre il redattore capo era Vittorio Franchini.
  Che squadra ragazzi!
  Tutta gente con i cosiddetti sia culturalmente che umanamente davvero a posto.
  Che ambiente, amici miei, in cui al primo posto c'era il lavoro, quello vero, e non c'entravano affatto amicizie, raccomandazioni, meline.
Se facevi bene il tuo lavoro andavi avanti. Punto e basta.
  Giulio Nascimbeni, con la generosità di un vero ed autentico maestro, mi introdusse nel mondo culturale ed editoriale, dandomi le prime dritte, i primi contatti con autori ed editori. Mi dette anche, chiosando i miei scritti, insieme con un altro grande che anche lui non c'è più come Franco Nasi, i "fondamentali" affinché i miei articoli fossero "giusti".
Già, perché non basta saper scrivere bene, occorre anche saper guidare la propria scrittura, nel giornalismo, secondo regole che tengano sempre in primo piano una qualità di scrittura che riesca davvero a comunicare con il lettore.
  E quando Giulio Nascimbeni lasciò la Domenica del Corriere, dopo esserne stato anche il direttore, per tornare nel quotidiano madre mi dette la grande soddisfazione di lasciarmi in "eredità" la rubrica di critica letteraria di un settimanale che allora, con il suo un milione e passa di lettori, potete immaginare quanto fosse ambita da autori ed editori.
  Rubrica che ho firmato ininterrottamente fino alla prima metà degli anni Ottanta con un consentitemi, raro impegno: non ho mai scritto di un libro che non avessi letto e ho sempre scritto di libri che, a mio insindacabile giudizio, meritavano di essere segnalati senza tenere in considerazione la casa editrice che li pubblicava.
  Una blasfemia di comportamento la mia che certamente non faceva affatto piacere agli uffici stampa di grossi gruppi editoriali, compreso quello che poi aveva assunto dalla famiglia Crespi la proprietà del giornale.
  Una vera blasfemia apparirà questo mio comportamento professionale ai tanti recensori in ginocchio che operano oggigiorno ma questa indipendenza non era uno sghiribizzo caratteriale dovuto alle mie origini toscane, nasceva da una professionalità che mi era stata trasmessa da Giulio Nascimbeni che, per chi non lo sapesse, negli anni Sessanta e Settanta è stato anche il primo a condurre una rubrica deicata ai libri sulla RaiTv intitolata Tuttolibri.
  Giulio Nascimbeni, tra le molte cose che ha fatto, è stato l'autore di una esemplare biografia di Eugenio Montale scritta molto prima che il poeta conquistasse il Nobel e, dopo quella "incoronazione" mondiale, è diventato lui l'indiscusso punto di riferimento di chiunque volesse parlare del poeta.
  Giulio Nascimbeni ha avuto il grande torto, in una società come la nostra che premia chi sta sul palcoscenico, di amare più la "regia" che fare il "mattatore" e aveva anche però il difetto che nelle rare volte in cui saliva anche lui sul palcoscenico, con la sua voce morbida e pastosa, con quella sua facilità di parola, dimostrava subito di essere un gradino più in su di tanti altri che arrampicavano.
  Grazie, caro Giulio.
  Internet ha una cosa di buono: ricorda forse per sempre quello che depositi online. Ecco, allora, deposito a presente e futura memoria il mio ricordo di Giulio Nascimbeni al quale dovrebbero essere grati in tanti che nei giorni della sua scomparsa hanno invece deciso di tacere.
  Ciao, Giulio, e grazie di tutto quello che mi hai insegnato.

Luciano Simonelli
Conversiamone su The Web Park Speaker's Corner
(3 Febbraio 2008)

(Continua)
Per leggere le pagine precedenti clicca qui sopra


PerchÄ vogliono uccidere Demi Jasper, famosa pubblicitaria che coniuga instancabilmente sesso e affari? >>>
Vi consiglio di andare a vedere cliccando qui come immagina il futuro dell'editoria Editis, uno dei piŁ grandi gruppi editoriali francesi che riunisce piŁ di 40 sigle editoriali, ha 2.400 dipendenti, e la cui produzione spazia dalla varia, ai libri scolastici, ai libri per ragazzi, alle enciclopedie.
Gli ultimi interventi: Quando sarà l'ora del Coglione?(23/01/2007) Due piccole riflessioni(06/01/2008) Pensierini per il 2008(28/12/2007) Buon Natale?(20/12/2007) La parola rassegnazione non è mio vocabolario... e nel vostro?(05/12/2007) È di destra o di sinistra?(12/11/2007) Fermate quella Legge che in Italia distruggerł Internet(07/11/2007) Sempre avanti, a testa bassa(03/11/2007) Non piŁ libri, ma libri-giornali?(23/10/2007) Fra inchieste e precariato(20/10/2007) Perché i critici non leggono i libri?(13/10/2007) A Pontedera esplode la Bibliodiversità(18/09/2007) A Pontedera esplode la Bibliodiversitł(18/09/2007)"Comincia da Susegana la Rivoluzione Digitale dell'Editoria Indipendente?(18/09/2007) "i 4 moschettieri"e "2 anni dopo" di Nizza e Morbelli in Anastatica Digitale(8/09/2007)Per me le vacanze non son un obbligo(30/07/2007)Nulla cambia nell'editoria, bellezza(01/07/2007) Basta con i contributi statali all'editoria quotidiana e periodica(11/06/2007) Dov'è finita la libertà degli intellettuali?(06/06/2007) Visitatori in calo alla Fiera Internazionale del Libro di Torino 2007(17/05/2007) ...e siamo arrivati alla Fiera Internazionale del Libro di Torino(04/05/2007) L'Oasi Protetta della Cultura e delle Tradizioni Popolari Italiane(22/04/2007)Non c'è limite al peggio(23/03/2007) Guardiamoci negli Occhi e Conversiamo(23/02/2007) Forse è cominciata davvero la Trasformazione...(10/02/2007) M come Meritocrazia(23/01/2007) ...e chi l'ha detto che la pubblicazione di un libro non si nega a nessuno?(17/01/2007)   P come Peccioli e Pascoli(10/01/2007)  C come Coraggio(05/01/2007) Tanto per cominciare...(01/01/2007) Grandi redazioni, Grandi giornalisti...(30/12/2006) Pensierini di Natale (23/12/2007)  Nell'Incubo delle FS (12/12/2006) - La Lettera su Copertina  (10/12/2006) - La brutta storia delle foto al ricatto (09/12/2006) - Se guardate la Tv abitualmente...(07/12/2006) - Io l'eBook l'ho servito, in maniera originale (04/12/2006) - Nella confusione del presente guardo al futuro (03/12/2006) - E gli intellettuali? (30/11/2006) - Ieri sera riflettevo con un amico... (29/11/2006) - "Sono sdegnato per l'inqualificabile offesa ai caduti di Nassirya" (19/11/2006) - No, basta guardarlo e ascoltarlo (17/11/2006) - Che cos'è l'Etica? (06/11/2006) - 40 anni fa, a Firenze (04/11/2006) continua...



Luciano Simonelli

Guarda le mie Video Conversazioni

1. "Lettera ad un Amico della Terra di Mezzo" di F. Manni
2.Gli eBook e il progetto eBooksItalia
3. I formati eBook e come scaricarli
4. Come si acquista un eBook
5. Gli Ex Libris
6. Cari amici editori... 
7. La divulgazione storica in eBook
8.Candida Soror, Liszt, Matilde di Canossa
9.L'uovo del futuro, Nati dalle Stelle,
Il Piccolo Cielo, Buonanotte fra le stelle

10.Dieci giornalisti...
11.Dialettando.com
12."Il Ritorno" di Romano Asuni
13."L'Antica Arte dello Scandalo" di N. Sipos
14."I Chierici Siamo Noi" di E. Falconieri
15. i GIALLI di Maria Santini
16.Gli eBook-Blog di Ely Galleani
17.I Libri di Storia di Luciano Regolo
18."Un Romanzo nel Cestino"
19."SMS d'Amore" e "Amore mio"
20. Conversazione con Franco Manni
21. Dedicato agli Inediti
22. Alberto Viotto e "La rivincita dei computer"
23. 11Anni di Editoria - Prima Parte
24. 11Anni di Editoria - Seconda Parte
25. M come MERITOCRAZIA
26.No, Cari Colleghi giornalisti, così non va...
27.Scrivere o Leggere?
28.Usciti i primi cinque gialli:eccoli
29.Italo Calvino: "Lo scoiattolo della penna"
30.In eBook i Fumetti di Andrea Maturi
31.Ricordo di Luigi Meneghello, The professor
32.Con Nizza e Morbelli Ć nata l'Anastatica Digitale
33.Un sogno...per libri di testo più economici
34.L'Ultima Frontiera degli Editori Indipendenti
35.Basta con i finanziamenti statali ai giornali
36.i Desaparecidos Italiani: gli Intellettuali
37.Già 12 i volumi di Proverbi&Modi di Dire
38.Operazione Grandi Aristocratici
39.Una Canzone al Giorno
40.i Riassunti di Farfadette
41.Lo scandalo del 20% di Iva sugli eBook
42.Il Ritorno di Paul Dorval e dei Pimlico Boys
43.Il Concorso di Pietro Frè, Academic Thriller
44.Il GIALLOBLU: Uccello di Morte di Edward Jones

© Copyright Simonelli® Editore - All the rights are worldwide reserved