L'ISTRICE
Quando le notizie pungono


Le Rubriche


 
Sommario
Libri
SeBook
Ex Libris
Dialettando.com
Home Page Simonel
The Web Park Speaker's Corner
   
 
Day by Day Pensieri quasi quotidiani ad alta voce -
 
Il più "antico" Blog della Rete: dal maggio 1996...
di Luciano Simonelli
[Non mi conosci? Clicca sul mio nome per sapere chi sono]
Pubblica i tuoi annunci Google AdWords qui su Simonel.com>>>
"Lettera ad un Amico della Terra di Mezzo" di Franco Manni >>
Vuoi essere originale?
Regala e Regalati un eBook:
È semplice, economico
e
arriva subito sul computer.
 In SeBook: Diario del Novecento - Dieci giornalisti e un Editore - Dentro la Danza - 100 Miliardi di Dollari - I Sette Occhi della Vita
«Ho sempre amato la vita. Chi ama la vita non riesce mai ad adeguarsi, subire, farsi comandare. Chi ama la vita è sempre con il fucile alla finestra per difendere la vita. Un essere umano che si adegua, che subisce, che si fa comandare, non è un essere umano»
Oriana Fallaci
 (da un'intervista del 1979, di Luciano Simonelli, approvata dalla scrittrice).


Per ordini solo dall'Italia

Per leggere il Day by Day di ieri clicca qui >>>

Gli ultimi interventi: Fermate quella Legge che in Italia distruggerł Internet(07/11/2007) Sempre avanti, a testa bassa(03/11/2007) Non piŁ libri, ma libri-giornali?(23/10/2007) Fra inchieste e precariato(20/10/2007) Perché i critici non leggono i libri?(13/10/2007) A Pontedera esplode la Bibliodiversità(18/09/2007) A Pontedera esplode la Bibliodiversitł(18/09/2007)"Comincia da Susegana la Rivoluzione Digitale dell'Editoria Indipendente?(18/09/2007) "i 4 moschettieri"e "2 anni dopo" di Nizza e Morbelli in Anastatica Digitale(8/09/2007)Per me le vacanze non son un obbligo(30/07/2007)Nulla cambia nell'editoria, bellezza(01/07/2007) Basta con i contributi statali all'editoria quotidiana e periodica(11/06/2007) Dov'è finita la libertà degli intellettuali?(06/06/2007) Visitatori in calo alla Fiera Internazionale del Libro di Torino 2007(17/05/2007) ...e siamo arrivati alla Fiera Internazionale del Libro di Torino(04/05/2007) L'Oasi Protetta della Cultura e delle Tradizioni Popolari Italiane(22/04/2007)Non c'è limite al peggio(23/03/2007) Guardiamoci negli Occhi e Conversiamo(23/02/2007) Forse è cominciata davvero la Trasformazione...(10/02/2007) M come Meritocrazia(23/01/2007) ...e chi l'ha detto che la pubblicazione di un libro non si nega a nessuno?(17/01/2007)   P come Peccioli e Pascoli(10/01/2007)  C come Coraggio(05/01/2007) Tanto per cominciare...(01/01/2007) Grandi redazioni, Grandi giornalisti...(30/12/2006) Pensierini di Natale (23/12/2007)  Nell'Incubo delle FS (12/12/2006) - La Lettera su Copertina  (10/12/2006) - La brutta storia delle foto al ricatto (09/12/2006) - Se guardate la Tv abitualmente...(07/12/2006) - Io l'eBook l'ho servito, in maniera originale (04/12/2006) - Nella confusione del presente guardo al futuro (03/12/2006) - E gli intellettuali? (30/11/2006) - Ieri sera riflettevo con un amico... (29/11/2006) - "Sono sdegnato per l'inqualificabile offesa ai caduti di Nassirya" (19/11/2006) - No, basta guardarlo e ascoltarlo (17/11/2006) - Che cos'è l'Etica? (06/11/2006) - 40 anni fa, a Firenze (04/11/2006) continua...


È di Destra o di Sinistra?

Ai Blogger "furbetti"
Se non avete fantasia ma non resistete al narcisismo di aprire un vostro Blog siete invitati a non copiare alcuna riga e immagine di questa come di qualunque altra delle oltre 1800 pagine de L'ISTRICE e di Simonel.com Tutto quanto vedete qui è Worldwide © Copyright di Simonelli® Editore srl e neppure una virgola può essere toccata da altri a meno che non ne sia stata effettuata regolare richiesta e non se ne sia ricevuta l'autorizzazione. Questa è la nostra Netiquette e da ora in poi tollerranza legale ZERO nei confronti dei Blogger Copiatori Scortesi.

Se hai un collegamento veloce ADSL clicca sulla freccia e guarda la VideoConversazione su:Scrivere o leggere?


Se hai un collegamento veloce ADSL clicca sulla freccia e guarda la VideoConversazione sui Libri in Anastatica Digitale


Se hai un collegamento veloce ADSL clicca sulla freccia e guarda la VideoConversazione sulla MERITOCRAZIA

Se hai un collegamento veloce ADSL clicca sulla freccia e guarda la VideoConversazione sui primi 12 volumi di Proverbi&Modi di Dire nella Altre Lingue d'Italia


  Si sente sempre più forte la mancanza di personaggi che con il loro coraggio e con la loro onestà intellettuale erano in grado di regalare quel briciolo di saggezzo, di equilibrio, quello stimolo a comprendere, quella capacità di prendere il bandolo della matassa di ragionamenti che alla luce di quanto sta accadendo quotidianamente al più alto e al più modesto livello pare talvolta definitivamente perduto.
Penso a Giorgio Gaber, innanzitutto. Sì, ad un cantante e compositore.
E che cantante!
Andate a comprarvi i Dvd con i suoi concerti ed andatevi a riascoltare, meditandola parola per parola, quel "divertimento" (mica tanto...) che è la sua canzone intitolata "Destra, sinistra", già proprio quella canzone in cui ironizzava su ciò che si può considerare di destra o di sinistra.
Forse qualcuno della cosiddetta sinistra radicale dovrebbe valutare se non sia fascista proteggere ad oltranza chi commette anche i più piccoli reati. Per me sarebbe davvero di sinistra far valere davvero il principio che la "legge è uguale per tutti" e che TUTTI coloro i quali la violano sia imbrattando i muri, sia facendo accatonaggio, sia commettendo atti di teppismo dentro e fuori gli stadi, sia macchiandosi di altri ed ancora più gravi reati ne debbano pagare le conseguenze previste dalla legge.
Non pensate che la certezza della pena non dovrebbe essere né di destra né di sinistra ma dovrebbe essere un atto di vera e matura democrazia?
Ho nostalgia di Pier Paolo Pasolini. Accidenti che enorme verità di sinistra disse quando affermò a chiare lettere, se non erro sulla prima pagina del Corriere della Sera, in quegli anni Settanta infuocati, che anche i poliziotti erano figli del proletariato. Forse bisognerebbe ricordarlo ancora oggi quel memento all'indomani di un tragico fatto che ha visto coinvolto un poliziotto. Uno, non tutti, uno soltanto.
Certo, mai come in questi mesi od anni ci sarebbe bisogno di un altro intellettuale che avesse il coraggio e l'onestà di dire ciò che è giusto, di assumersi le proprie responsabilità nel nome del bene di un Paese che giorno dopo giorno pare disgregarsi nella confusione delle idee.
Ma dov'è?
Già dove sono questi intellettuali che siano in grado di continuare a respirare e a parlare anche quando sono fuori dal sicuro rifugio della assemblea di formazione di un qualche partito o della oceanica riunione di qualche circolo di uomini cosiddetti liberi?
Il vuoto.
Vuoto reale o magari anche il vuoto "peloso" e colpevole di una realtà della comunicazione che non dà né spazio né voce a chi non è "omogeneo"?
C'è davvero molto per cui restare smarriti.
C'è l'insegnante che si sfoga sconfortato da una realtà scolastica in cui lui, docente, si trova di fronte a scolaresche che agiscono in branco in classi in cui ascoltare l'insegnante pare diventato un optional
C'è il caso di uno studente primo della classe che finisce per suicidarsi perché colpevole di essere un secchione ovvero uno che studia veramente.
C'è che se osi controbattere a qualcuno, sia un collega conduttore di una radio o una firma di un giornale, che quanto ha detto e scritto non è esatto, che magari Ć una sciocchezza - e spesso, troppo spesso, lo Ć veramente perchÄ ormai si parla e si scrive soprattutto per "sentito dire", la verifica delle fonti Ć un optional - la prima reazione è quella di una virulenta aggressività, una autentica reazione di "lesa maestà". Una reazione offensiva: la miglior difesa Ć l'attacco, si sa. E si attacca usando quell'arma che è ormai direttamente proporzionale con la ignoranza culturale del tuo interlocutore: l'arma delle citazioni.
Sì, perché non avendo in effetti il coraggio di dire apertamente ciś che si pensa ecco che si dice sempre più spesso attraverso quello che ha o avrebbe detto un Woody Allen o un Ennio Flaiano o un Erasmo da Rotterdam o secondo quello che ti può snocciolare il Dizionario delle Citazioni.
Ma in quale realtł stiamo vivendo, amici miei?
Consentitemi la parolaccia: non me ne frega un cazzo che qualcosa sia di destra o di sinistra. Mi frega il rispetto delle regole fondamentali.
Il rispetto delle persone, il rispetto dei diritti e dei doveri di ciascuno e... come dice il proverbio: "Chi rompe paga".
Per me questo non Ć nÄ di destra nÄ di sinistra.
Questo È, semplicemente.

Conversiamone su The Web Park Speaker's Corner
(12 novembre 2007)

(Continua)
Per leggere le pagine precedenti clicca qui sopra


Vi consiglio di andare a vedere cliccando qui come immagina il futuro dell'editoria Editis, uno dei piŁ grandi gruppi editoriali francesi che riunisce piŁ di 40 sigle editoriali, ha 2.400 dipendenti, e la cui produzione spazia dalla varia, ai libri scolastici, ai libri per ragazzi, alle enciclopedie.

 

 

 




 


Luciano Simonelli

Guarda le mie Video Conversazioni
[Se ha un collegamento ADSL: clicca sui titoli e vai a vedere il video]

1. "Lettera ad un Amico della Terra di Mezzo" di F. Manni
2.Gli eBook e il progetto eBooksItalia
3. I formati eBook e come scaricarli
4. Come si acquista un eBook
5. Gli Ex Libris
6. Cari amici editori... 
7. La divulgazione storica in eBook
8.Candida Soror, Liszt, Matilde di Canossa
9.L'uovo del futuro, Nati dalle Stelle,
Il Piccolo Cielo, Buonanotte fra le stelle

10.Dieci giornalisti...
11.Dialettando.com
12."Il Ritorno" di Romano Asuni
13."L'Antica Arte dello Scandalo" di N. Sipos
14."I Chierici Siamo Noi" di E. Falconieri
15. i GIALLI di Maria Santini
16.Gli eBook-Blog di Ely Galleani
17.I Libri di Storia di Luciano Regolo
18."Un Romanzo nel Cestino"
19."SMS d'Amore" e "Amore mio"
20. Conversazione con Franco Manni
21. Dedicato agli Inediti
22. Alberto Viotto e "La rivincita dei computer"
23. 11Anni di Editoria - Prima Parte
24. 11Anni di Editoria - Seconda Parte
25. M come MERITOCRAZIA
26.No, Cari Colleghi giornalisti, così non va...
27.Scrivere o Leggere?
28.Usciti i primi cinque gialli:eccoli
29.Italo Calvino: "Lo scoiattolo della penna"
30.In eBook i Fumetti di Andrea Maturi
31.Ricordo di Luigi Meneghello, The professor
32.Con Nizza e Morbelli Ć nata l'Anastatica Digitale
33.Un sogno...per libri di testo più economici
34.L'Ultima Frontiera degli Editori Indipendenti
35.Basta con i finanziamenti statali ai giornali
36.i Desaparecidos Italiani: gli Intellettuali
37.Già 12 i volumi di Proverbi&Modi di Dire

© Copyright Simonelli® Editore - All the rights are worldwide reserved