Day by Day  di Luciano Simonelli
 Rubrica ad aggiornamento continuo. Vai in fondo alla pagina e "clicca" su (Continua):
  potrai leggere quello che è stato scritto cinque minuti prima di quanto contenuto in questa pagina.


MA SIATE PIÙ SERI, RAGAZZI...

  • È scoppiata la grande keremesse dello Smau '99 ma per molti, quelli che non hanno avuto dimestichezza con Internet fino a ieri, sembra che sia apparsa la Madonna. Siate più seri, ragazzi. Leggendo i faraonici comunicati stampa che ci piombano on line sembra che in molti abbiano scoperto l'acqua calda. Noi, che ci siamo in rete da qualche anno e che la stiamo sperimentando mentre questi ultimi arrivati ci facevano le pernacchie con il sorrisetto di chi crede di saperla lunga, sorridiamo. È comunque intollerabile che qualcuno annunci, come grande conquista o come novità, il semplice fatto di avere un link con qualcosa di interessante a livello mondiale o rivendichi come esclusiva quella che è e resta una delle tante affiliazioni. Lo perdoniamo, naturalmente, perché l'entusiasmo fa compiere degli errori di prospettiva. Se però si tratta di arroganza, riflettano un attimo. Noi non rivendichiamo di "aver scoperto l'America" ma, come altri come noi che c'erano già, rammentiamo loro di aver già fatto, e da tempo, quello che altri, per ignoranza, credono oggi di fare per primi. Do you understand? Naturalmente, se il gioco del furbetto diventa pesante, allora ognuno mostri le carte e ci sarà da ridere... Comunque, da queste pagine, chi lo desidera, può acquistare libri italiani, americani, inglesi, tedeschi, francesi, spagnoli, può trovare il meglio della musica, dare un'occhiata al meglio dei periodici in lingua inglese, conversare e dibattere con amici e nemici, "scaricare" gratis dei libri eccetera, eccetera, eccetera...

  • Mario Spagnol se n'è andato, stroncato dal solito maledetto male incurabile, ad appena 69 anni. Mario Spagnol, per chi non lo sapesse, voleva dire case editrici come Longanesi, Guanda, Neri Pozza, Ponte alle Grazie, Salani... Se n'è andato dopo aver voluto lasciare una ultima testimonianza in una fiaba che sarà pubblicata a giorni. Un testo per i più giovani, un segnale di vita da chi, pur non essendo vecchio, sapeva di non avere ormai un futuro. Ho avuto il piacere di conoscerlo, Mario Spagnol. Credo che mi abbia ricambiato un minimo della stima che nutrivo per lui ma non ho volutamente partecipato al teatrino dei necrologi sul Corriere della Sera. Gli dico qui, on line: «Grazie». E non per me. Non mi ha dato nulla se non qualche cortese saluto e il piacere di alcune conversazioni. Gli dico grazie perché è stato certamento l'ultimo del mondo editoriale "togato" (non di quello assolutamente indipendente come il mio) che abbia osato rischiare di lanciare degli illustri sconosciuti. Complimenti, Spagnol!
  • (Continua)


     Day by Day
    di Luciano Simonelli