L'ISTRICE


Quando le notizie pungono


Le Rubriche


 

Sommario

Libri

SeBook

Ex Libris

Dialettando.com

Home Page Simonel

The Web Park Speaker's Corner

    

 

Quando la Memoria protagonista
Borgosesia (VC) - 19 Gennaio 2007
Tornare
alle Radici


di Romano Asuni - n. 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8
L'autore di «Il Ritorno - Boìcu ed altre storie», splendida raccolta di racconti che diventano romanzo pubblicata in eBook ed Ex Libris, dialoga con i lettori de L'ISTRICE lungo il filo della memoria. Prosegue e rinnova così il discorso aperto dal suo libro che segna il felice esordio nella narrativa di questo famoso giornalista che dalla Sardegna è approdato professionalmente a Milano diventando una delle grandi firme di Amica, la Domenica del Corriere, il Corriere d'Informazione fino a dirigere Salve, il mensile di medicina e salute della RCS.  Naturalmente i lettori di queste sue note periodiche non possono lasciarsi sfuggire la lettura del suo libro che può giungere in pochi click sullo schermo del vostro computer oppure arrivare per posta a casa in una Copia Ex Libris, in volume stampata appositamente per chi la acquista.

   Quando suona il maestro

   Z
iu Giuseppi era il campanaro del paese, ma forse il titolo gli andava stretto, nel senso che lui non suonava per la felicità o l’attenzione di chi ascoltava distrattamente le ore, che poi non suonava lui. Giuseppi era il cantastorie che raccontava le piccole e grandi vicende del suo paese con le campane e se ne rendeva conto. Segnava gli orari della vita di ciascuno dalla sveglia al tramonto, dalla nascita alla fine. Aveva un’età indefinibile, di quelli che a vent’anni venivano chiamati “Facc’e becciu”, faccia da vecchio, e che a quaranta si vendicavano presentando sempre la stessa, come a sessanta. Ma Giuseppi era molto di più. Con i quattro bronzi del campanile e il campanone che troneggiava al centro della cupola era in grado d’interpretare ogni sentimento e di dettare ogni scadenza. Quelle quotidiane le aveva affidate, dopo una breve istruzione, a un ragazzino che si portava dietro per le incombenze più noiose e meno rappresentative, per cui le messe comuni dei giorni feriali, con il loro rintocco uniforme e in fondo noioso, non suscitavano nei passanti alcuna reazione, almeno apparente.
   Ma se si chiamavano a raccolta i fedeli per la “messa cantata” della domenica o, più ancora, se si celebravano le feste grandi, dal Natale allo scioglimento delle campane mute di Pasqua, allora ziu Giuseppi si esibiva. Si avvicinava alle corde attaccate al batacchio, le sfiorava, come il direttore d’orchestra con la bacchetta prima del concerto, abbozzava qualche leggerissimo rintocco, come a provare le note, quindi partiva. Con due, tre corde in mano incrociava i rintocchi, creava accordi e risonanze, innalzava il suono, lo abbassava, chiamava a raccolta tutte le campane e concludeva trionfalmente con la gloria dovuta alla giornata.
   Ma dove davvero dava il massimo della sua arte, era nei funerali. Bisogna distinguere: c’era il funerale qualunque dell’agricoltore o dei rari impiegati che esistevano, Poi c’era “l’accompagnamento” che era riservato ai maggiorenti del paese, i più grandi possidenti, il sindaco, il farmacista e pochi altri: Nell’accompagnamento le campane grandi raccontavano la vita del defunto, perdonandone i peccati ed esaltandone i pregi, con rintocchi solenni che si alzavano e si abbassavano, fino alla soglia dell’’ultima dimora. E poi c’era il ritocco finale, il funerale dei bambini, un vero ricamo d’artista. Una campanella, una sola, accompagnava la piccola salma in chiesa e poi al cimitero. Suonava lenta e con voce tenue, sembrava un lamento. Dicono che avesse inventato lui anche quest’ultimo concerto.
   Quando morì ziu Giuseppi chiese, in un momento di lucidità, che non gli suonassero le campane. Ma quando la salma arrivò al cimitero, "Crobixeddu", piccolo corvo, il ragazzo che lo aiutava, fece partire la campana grande.

Romano Asuni
Qualche commento? Inseriscilo su The Web Park Speaker's Corner

 

Romano Asuni
Vuoi acquistare la copia
in eBook Pdf del libro
che arriva subito sul tuo computer? Clicca qui

C'è anche una opzione che
ti permette di regalare
una o pi copie a chi
desideri via e-mail:
un'idea originale, economica
e veloce per Natale

Se vuoi acquistare una copia Ex Libris di questo eBook ovvero stampata appositamente per te in un volume che ti giunge direttamente a casa entro 30 giorni dall'ordine, lo puoi fare direttamente da qui. Inserisci qui sotto il numero di copie desiderate e clicca su Aggiungi al carrello. Ogni copia di questo volume stampato "Su Misura" per te costa 20,00 euro.

N. copie:  

Vuoi regalare un Ex Libris?
E' molto semplice:
basta inserire nella scheda dell'ordine, in un apposito box, nome, cognome e indirizzo della persona alla quale desideri far giungere il volume.



© Copyright Simonelli Editore - All the rights are worldwide reserved